Zico, 37 chili di anima per diventare grande

Zico vs Gentile 82

Artur Antunes Coimbra era chiamato da tutti Arturzico, tranne che da una zia che si intestardì a chiamarlo Zico. Il fatto che il mondo intero abbia finito per conoscerlo come Zico, non è che una ulteriore prova di ciò che riesce a fare una zia quando si mette in testa qualcosa.
Era il principio degli anni Sessanta quando le distese impolverate di Quintino Bocayuva, un sobborgo di Rio de Janeiro, vedevano crescere Arturzico con una palla tra i piedi. A poco più di dieci anni, aveva messo il suo talento a maturare insieme ai più grandi; pesava poco meno di 30 chili ed ebbe bisogno di ogni astuzia per sopravvivere tra quelle robuste gambe proletarie. I campetti di Quintino Bocayuva cominciarono ad attirare frotte di vicini interessati a dare un’occhiata a quel bambino che ficcava il naso in cose da uomini. Il pallone sembrava sproporzionatamente grande tra le gambette di Arturzico, eppure obbediva sempre ai capricci del piccolo apprendista. Quando Arturzico e il pallone s’incontravano, il gioco ne usciva lubrificato, pulito; diventava un’altra cosa. Zico, fratello di due prestigiosi giocatori degli anni Sessanta (…), si presentò al Flamengo. A quindici anni era alto 1,55 e pesava 37 chili; nessuno poteva immaginare che quella figurina esile avrebbe diviso la storia del club in a.Z. e d.Z. (avanti Zico, dopo Zico), e che sarebbe stato il miglior giocatore del Brasile per tutta la decade degli anni Settanta.

“Il sogno di Futbolandia” – Jorge Valdano

Annunci

Lascia un commento al post

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...